Cosa ne dice la religione?

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

Una delle domande più frequenti nelle discussioni sulla donazione degli organi è: "La mia religione l'approva?".
Riportiamo di seguito il punto di vista delle principali religioni sull'argomento.

AMISH
Approva se vi è una chiara indicazione che la salute del trapiantato sarà migliorata, ma è riluttante se il risultato è incerto.

BUDDISTA
La donazione è una questione di coscienza individuale.

CATTOLICA
I trapianti sono accettati dalla Chiesa cattolica e la donazione è incoraggiata in quanto atto di carità.

EBRAICA
Gli ebrei ritengono che se è possibile donare un organo per salvare una vita, è obbligatorio farlo. Poichè ridonare la vista è considerato salvare la vita, è incluso anche il trapianto della cornea.

GRECO ORTODOSSA
Non pone obiezioni alle procedure che contribuiscono a migliorare lo stato di salute, ma la donazione dell'intero corpo per la sperimentazione o la ricerca non ne segue la tradizione.

INDUISTA
La donazione degli organi per il trapianto è una decisione individuale.

ISLAM
I maomettani approvano la donazione da parte di donatori che abbiano dato in anticipo il proprio consenso per iscritto e gli organi non devono essere conservati, bensì trapiantati immediatamente.

MORMONE
La donazione degli organi per i trapianti è una questione personale.

PROTESTANTE
Incoraggia e sostiene la donazione degli organi.

QUACCHERA
La donazione degli organi per i trapianti è una questione personale.

SCIENZA CRISTIANA
Non prende posizione, lasciando la decisione all'individuo.

TESTIMONI DI GEOVA
La donazione è questione di coscienza individuale fatto salvo che tutti gli organi e i tessuti devono essere completamente privi di sangue.


Sebbene vi siano differenze tra gli specifici punti di vista, è chiaro che le principali religioni del mondo di fatto AMMETTONO, PERMETTONO e INCORAGGIANO il trapianto e la donazione degli organi.